Cenni geografici sulla Gianozia Orientale

Gianozia, la terra del fiero ed indomito popolo pseudogermanico quasiceltico sicuramentelatino dei Gianoti. Ecco qui alcune brevi note Geografiche.

Posizione e cartografia nella storia

Non abbiamo la presunzione di affermare che la Gianozia Orientale sia la principale, più grande e più prospera delle regioni del Merioriente, ma non abbiamo nemmeno trovato qualcuno che affermi il contrario.

Geograficamente la Gianozia si estende dal meridiano tot al meridiano tale (sono ambedue costanti fondamentali dell'universo, come il Numero di Avogadro, la Costante di Boltzmann e 42).

Parlare di confini della Gianozia Orientale non è una cosa semplice. Come già ricordato nella sezione dedicata alla storia, cronache di epoca Romana riportano:

[...] e quando la Gianozia veniva attaccata dalle legioni Romane, essa aspettava immobile il nemico per scansarsi all'ultimo momento ed andarsene [...]

Analogamente accadde ai geografi dato che un po' per abitudine, un po' per tenersi in esercizio e un po' per evitare intrusi scocciatori la Gianozia riservò loro analogo trattamento.

Una carta di poco successiva alla cronaca precedentemente citata rappresenta tutta la zona Meriorientale in questo modo:

Hic sunt Gianotes! Scio Gianotes hic sunt, sed ubi sunt ne dicere potest

Nessun geografo successivo ebbe maggior fortuna.

La regione rimase sotto l'influenza sovietica durante la guerra fredda in quanto, come riporta Churchill in un rapporto segreto:

[...] ed alla fine la Gianozia Orientale rimase sotto l'influenza Sovietica perché Baffone si trovò in mano la Donna di Picche in una memorabile partita a Pepa Tencia.

Anche nella storia dell'U2 abbattuto dai sovietici c'è lo zampino della Gianozia Orientale, o meglio della sua geografia fluida. Infatti Francis Gary Powers aveva ricevuto l'ordine di sorvolare il confine settentrionale della Gianozia Orientale che, seccato dallo spione, lo fece girare da Erode a Pilato fintanto che l'aereo non finì il carburante e fu costretto ad un rovinoso atterraggio di emergenza.

La storia del missile fu una concessione dei sovietici agli statunitensi per salvare la faccia all'USAF.

Toponomastica

Il nome "Merioriente" della regione (correttamente riportato in http://permessodautore.it/) trae origine dall'arcaico "me rioriento" segnale con cui i generali Gianoti cominciano "manovra di spostamento" (detta appunto "merioriento") dopo aver atteso a piè fermo il nemico fino all'ultimo. Il termine è tuttora usato nel dipartimento "Esercito, Servizi Segreti e Folklore" della Divisione Partito Comunista e Turismo della Repubblica Popolare per Azioni.

meriorentimetro

Un meriorentimetro.

Il Merioriento era utilizzato anche a scopo commerciale, per consentire alla Gianozia di confinare con la nazione giusta al momento giusto. Celebre era per esempio il Merioriento delle Indie Orientali con il quale la Gianozia era sempre in grado di rifonirsi di sete e spezie dell'oriente.

La mossa del merioriento ha subito una concorrenza sempre più forte da parte dei moderni mezzi di trasporto. Attualmente sta riguadagnando un certo interesse grazie alla situazione creata dal noto vulcano islandese Eyjafjallajökull.

Gianozia Orientale: GeografiaGianozia (last edited 2010-05-20 08:41:03 by chiara)